Anthilia: Lampi di colore

Related Content Related Video Related Articles

Di Giuseppe Sersale, Strategist di Anthilia Capital Partners Sgr

Venerdi l’ Europa ha chiuso un mese trionfale (Eurostoxx +7.4%, nuovo record dal 2008), forte dell’ìncombere del QE (che dovrebbe essere dettagliato giovedi e iniziare lunedi), e di un rinnovato indebolimento della divisa unica. Musica un po’ diversa a Wall Street, che ha messo giù il terzo calo a fila, in parte a causa di dati macro che continuano a alimentare perplessità.

Se la revisione del GDP Q4 2014 lo ha ridimensionato meno delle attese (+2.2% da precedente stima di +2.6% e vs attese per 2.0%) e con consumi robusti e un buon rimbalzo degli investimenti, il Chicago PMI di febbraio ha messo a segno il calo più forte della sua storia (45.8 da prec 59.4 e vs attese per 58, e minimo dal 2009).

Production, New Orders, e Employment hanno tutti mostrato cali a doppia cifra. Molti hanno puntato il dito contro il maltempo, e lo sciopero nei porti della west coast, che sicuramente hanno depresso la survey. Resta da capire come mai questi eventi non vengono mai fattorizzati nelle stime, per poi essere indicati come catalyst della debolezza. Pur mettendoci la tara, si conferma il quadro di un economia US che da segnali ambigui e in generale poco ispirati. La differenza tra i surprise index EU e US è attualmente di 107 punti a favore del primo, un livello osservato l’ultima volta a giugno 2011.

La settimana è partita tranquilla in Asia. Nel week end è uscito il PMI ufficiale cinese di Febbraio, marginalmente migliore delle attese (49.9 da pre 49.8 e vs attese per 49.7). Buone notizie anche dalla revisione finale di quello Markit (50.7 da 50.1) che tipicamente è più focalizzato su imprese private di dimensioni medie. La PBOC è nuovamente intervenuta sui tassi (25 bps di taglio al 2.5%)  il che ha offerto supporto agli indici locali, sebbene il moderato entusiasmo (Shanghai +0.78%) indichi che la mossa era ampiamente attesa.

Parimenti, Tokyo ha salutato tiepidamente (+0.15%) il ritorno del $/Yen in area 120. Ma anche qui, Febbraio è stato generoso (+6.35%) e quindi un po’ di consolidamento ci sta. Anche perchè l’RSI è in area 75. marginalmente positivi gli altri indici.

preloader
Close Window
View the Magazine





You need to fill all required fields!