Salone: AM e economia reale al centro

Related Content Related Video White Papers Related Articles

La seconda giornata del Salone del Risparmio si e’ svolta nel segno della regolamentazione europea e, in particolare, del tema degli inducements.

“L’impianto normativo italiano è in linea con la Mifid 2 e non credo che assisteremo a grandi rivoluzioni, anche se un impatto sul settore lo registreremo”, così Fabio Galli, Direttore Generale di Assogestioni introducendo la conferenza plenaria che ha visto, tra gli altri, gli interventi di Christian Dargnat (Presidente di Efama), Salvatore Gnoni (Investment and Reporting Division di Esma) e Guy Sears (Director – Risk, Compliance and Legal di IMA, l’associazione dell’industria del gestito del Regno Unito).

Al centro degli interventi il futuro rapporto tra produttori, distributori e clienti finali.

Secondo Dargnat da qui al 2017,anno di entrata in vigore della Mifid II, “assisteremo a un cambiamento nell’attività dei distributori, ma dovremo evitare gli effetti negativi registrati in paesi come l’India, il Regno Unito e i Paesi Bassi dove il divieto agli inducements è stato già introdotto e ha inciso in maniera importante sullo sviluppo dell’industria”.

Il presidente di Efamasi è detto positivo sul futuro dell’industria, anche grazie al cambiamento di atteggiamento di Bruxelles nei confronti degli asset manager, ora considerati attori importanti per il finanziamento dell’Europa.

Positivo il bilancio della seconda giornata che registra, alle ore 13 di giovedi’, l’affluenza record di 3000 partecipanti.

Nell’ultima giornata di venerdi’, la manifestazione apre le porte ai risparmiatori e agli oltre 1000 studenti previsti cui saranno dedicate conferenze e iniziative ad hoc.

Focus della due plenarie in programma sarà l’Impact Investing e il ruolo di questa nuova forma di risparmio sull’economia reale.

Si comincia la mattina con la plenaria dal titolo “Finanza e Sviluppo, un connubio necessario” realizzata da Assogestioni in collaborazione con Generali Investments Europe, che vedrà la partecipazione di Carlotta De Franceschi, Consigliere economico del Presidente del Consiglio e Presidente Action Institute, Miguel Poiares Maduro, Ministro per lo sviluppo Regionale del Portogallo, Roberto Reggi, Direttore dell’Agenzia del Demanio e Klaus Wiener, Chief Economist Generali Investments Europe S.p.A. SGR.

La conferenza plenaria di chiusura realizzata in collaborazione con ItaliaCamp dal titolo “Finanza e Sviluppo, l’Impact Investing al servizio dell’economia reale” vedrà, invece, la partecipazione di Harvey McGrath, Chairman of Big Society Capital, Fabio Galli, Direttore Generale di Assogestioni, Piero Fassino, Presidente di ANCI e Sindaco di Torino, Giuseppe Guzzetti, Presidente Fondazione Cariplo, Giovanni Gorno Tempini, Amministratore Delegato Cassa Depositi e Presiti, Filippo Addarii, Director of the International Strategy, Young Foundation e Co-founder of SmallWorldLabs, Maurizio Agazzi, Direttore Generale Cometa, Luciano Balbo, Presidente e Fondatore di Oltre Venture Capital e Fabrizio Sammarco, Amministratore Delegato ItaliaCamp.

 

 

 

 

 

preloader
Close Window
View the Magazine





You need to fill all required fields!